nav-left cat-right
cat-right

Talking Teens: a Parma, le statue parlano (a tutti!)

13.05.2018 – A Parma a partire dal 18 maggio le statue parleranno grazie a “Talking Teens – Le Statue Parlano!” un bellissimo progetto, ideato da Paola Greci, sviluppato con grande attenzione per il mondo della disabilità, con il coinvolgimento delle associazioni, tra cui anche Anmic Parma.

PROGRAMMA DELL’INAUGURAZIONE 18 MAGGIO 2019

Piazzale San Francesco, davanti alla Casa della Musica

ORE 10.15
Esibizione Ensemble di clarinetti del Liceo Musicale Bertolucci

ORE 10.30
Presentazione ufficiale del progetto
con
Paola Greci, Ideatrice di Talking Teens!
Michele Guerra, Assessore alla Cultura del Comune di Parma
Gino Gandolfi, Presidente Fondazione Cariparma
Lino Guanciale, attore, voce del Partigiano
e altri attori che hanno dato voce alle statue
gli studenti delle 15 scuole superiori che hanno scritto i testi delle telefonate
le Associazioni e gli Sponsor che hanno sostenuto il progetto

Tutta la presentazione sarà tradotta nel linguaggio dei segni da un’interprete LIS.

A seguire
svelamento dei totem delle statue Ercole e Anteo e Verdi Seduto.

ORE 12.00
Visita alle statue con i ragazzi delle scuole, autori dei testi delle telefonate.

Durata del percorso:
Percorso COMPLETO: 16 statue, 5100 passi, 4,4 km ca, durata 3 ore ca. a piedi (compreso l’ascolto delle telefonate)
Percorso CENTRO STORICO: 9 statue, 1390 passi, 1 km ca, durata 1 ora ca. a piedi (compreso l’ascolto delle telefonate)

Talking Teens è un viaggio nel tempo: un percorso tra 16 statue delle piazze della città di Parma – Arianna, Gruppo del Sileno, Giuseppe Verdi (che ha due statue, una in Piazzale della Pace e una in Piazzale della Casa della Musica), Vittorio Bottego, La Vittoria, Il Parmigianino, Enzo Sicuri, Il Partigiano, Padre Lino, Filippo Corridoni, Giuseppe Garibaldi, Il Correggio, Ercole e Anteo (sia la statua originale e che la copia)-, e Arturo Toscanini – prenderanno vita attraverso una telefonata che il passante potrà ricevere da parte delle statue sul proprio cellulare con l’ausilio di nuove tecnologie (APP, QR CODE e telefonata tradizionale).

A prestare la voce un folto gruppo di straordinari attori del teatro e cinema italiano: Elisabetta Pozzi (Arianna), Lino Guanciale (Monumento al Partigiano), Franco Nero (Arturo Toscanini), Carlo Ferrari (Filippo Corridoni), Marco Baliani (Giuseppe Garibaldi), Roberto Latini e Savino Paparella (Ercole e Anteo), Giancarlo Ilari (Enzo ‘Mat’ Sicuri), Gigi Dall’Aglio (Padre Lino), Laura Cleri (Vittoria), Luca Nucera (Francesco Mazzola detto Il Parmigianino), Bruno Stori (Giuseppe Verdi), Fabrizio Croci (Vittorio Bottego), Adriano Engelbrecht (Antonio Allegri detto il Correggio).
Claudio Mirra, Daniele Napodano, Yasmine Guilo, Giada Mantione e Paolo Saviotti sono invece i cinque studenti che hanno prestato le voci al Gruppo del Sileno.

Il progetto ha coinvolto 350 studenti delle Scuole Superiori che hanno adottato le statue, scritto il testo delle telefonate, prodotto approfondimenti, video e foto per il sito web, e realizzato modellini delle statue. Le classi sono: I.T.I.S. Tecnico Da Vinci, Liceo Artistico Statale TOSCHI, Liceo MUSICALE BERTOLUCCI, Liceo Scientifico BERTOLUCCI, Istituto Galilei-BOCCHIALINI, Istituto Tecnico Economico BODONI, I.T.S.O.S. GADDA di Fornovo, Istituto Turistico Commerciale GIORDANI, Liceo Scientifico MARCONI, Liceo Europeo MARIA LUIGIA, Istituto Tecnico Economico MELLONI, Liceo Classico ROMAGNOSI, I.T.G. Tecnico Tecnologico RONDANI, Liceo delle Scienze Umane SANVITALE, Liceo Scientifico ULIVI.

Talking Teens! è un progetto dell’associazione culturale ECHO, realizzato con il contributo di Comune di Parma e FONDAZIONE CARIPARMA, OCME e Uniontel (sponsor tecnico), con il Liceo Artistico Paolo Toschi e l’Istituto Tecnico ITIS Da Vinci e Delegazione FAI – Parma, e la collaborazione di 15 Scuole Superiori di Parma e provincia, Consulta Del Dialetto Parmigiano, Famija Pramzana, SP ENS Parma (Ente Nazionale Sordi), Anmic Parma (Associazione Nazionale Mutilati e Invalidi Civili), UIC Parma (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti di Parma).

Print Friendly, PDF & Email

Leave a Reply