nav-left cat-right
cat-right

Disabili: accesso gratuito nei parcheggi privati

07.09.2011 – Le persone con disabilità potranno parcheggiare gratuitamente, nei posti loro riservati, nei parcheggi gestiti da Apcoa Parking Italia/Gespar a Parma, attualmente a pagamento, superando le difficoltà organizzative dovute alla gestione automatizzata.
E’ questo l’ulteriore tassello che l’Agenzia Politiche a favore dei Disabili ha voluto aggiungere alla sua politica di “mobilità per tutti”, definendo nuove norme per i disabili di accesso ai parcheggi, insieme alle associazioni – in particolare Anmic (Associazione nazionale Mutilati Invalidi civili) – e ad Apcoa/Gespar, che a Parma gestisce i parcheggi Abbeveratoia, Barilla Center, Goito e Toschi. I posti a disposizione sono, nel complesso, oltre 30 (il numero dei posti riservati viene calcolato per legge 1 ogni 50 per differenza).

“Il diritto alla mobilità, sancito dalla Costituzione,  – dice l’assessore Giovanni Paolo Bernini – deve essere garantito soprattutto alle persone disabili, in quanto è una condizione essenziale per la loro integrazione sociale; tale principio generale trova rispondenza in diverse previsioni del nuovo Codice della Strada e del relativo Regolamento di attuazione, volte a facilitare la mobilità delle persone disabili. L’articolo 7 del Codice della Strada prevede che nei centri abitati i Comuni possano, con ordinanza del sindaco, riservare limitati spazi alla sosta dei veicoli adibiti al servizio di persone con limitata o impedita capacità motoria, munite del contrassegno speciale”. “Ma questo non basta, prosegue Bernini. Ora si punta a prevedere, per i veicoli a servizio di disabili muniti dell’apposito contrassegno, non solo la gratuità della sosta nei parcheggi a pagamento delimitati da strisce blu (una misura che molti comuni italiani hanno copiato), qualora risultino indisponibili gli stalli riservati gratuitamente ai disabili, ma anche a stabilire, nell’ambito delle convenzioni con cui è affidata a soggetti privati la gestione in concessione di parcheggi a pagamento, un adeguato numero di posti destinati alla sosta gratuita dei disabili muniti di contrassegno”.
Tutti i disabili in possesso di permesso saranno informati di questa iniziativa direttamente dall’Assessorato.

“Ringrazio tutti coloro che ci hanno aiutato a raggiungere questo risultato – afferma Alberto Mutti, presidente Associazione Anmic (Associazione nazionale Mutilati Invalidi civili) –  porteremo al congresso nazionale dell’associazione questa novità, che rappresenta un ulteriore importante tassello che si aggiunge ai diritti delle persone disabili”.

 

Stazione temporanea Fs inaccessibile
Lo stesso presidente Mutti ha voluto anche ricordare i disagi che colpiscono i disabili, ma anche gli anziani e i cittadini in  generale, a causa della mancanza di ascensore nella Stazione temporanea Fs. “Un problema che porteremo con forza all’attenzione di tutti nei prossimi giorni, dopo il Congresso nazionale – spiega Mutti -. E’ un bollino nero per la nostra città”.
“Un problema che abbiamo cercato di risolvere ma di fronte al quale sono costretto ad alzare le mani per incompetenza – aggiunge l’assessore Bernini -. Tra l’altro ho recentemente scoperto che l’ascensore non solo era già previsto nel progetto della Stazione temporanea, ma servirà per sempre come collegamento tra la nuova stazione e il parcheggio in costruzione. Quindi i 90mila euro che non si sono trovati e che potevano essere spesi secondo me per un’opera temporanea; a maggior ragione si possono trovare per un’opera destinata a rimanere. Apetto una risposta dalla Stu Stazione e porrò la questione all’assessore Simonazzi, ma più di questo non posso fare”.

COME SI ACCEDE AI PARCHEGGI GRATUITI

Registrazione:

Registrazione preventiva da parte degli utenti disabili interessati alla possibilità di usufruire della sosta gratuita presso i parcheggi Apcoa/Gespar (nel limite del numero di posti loro riservati) con indicazione di nome, cognome, numero contrassegno di invalidità e relativa scadenza. Tutti i dati verranno confrontati con quelli in possesso della Polizia Municipale (elenco possessori di permesso disabili).

INFO

Mail info@apcoa.it e pr.parmapark@apcoa.it

Telefono, in funzione 7 giorni su 7 h24, 0521.235953

Fax 0521.283887

Sito www.apcoa.it

Accesso alla sosta gratuita:

a.     all’ingresso del parcheggio, l’utente disabile registrato si metterà in contatto con l’operatore presente nella centrale di controllo premendo il pulsante citofonico sulla colonnina di ingresso, comunicando il proprio nominativo e il numero di contrassegno e richiedendo la possibilità di accedere alla sosta gratuita;

b.     l’operatore da remoto verificherà la disponibilità di posti per disabili e nel caso in cui i posti riservati fossero già occupati, la sosta sarà regolamentata in base al servizio ordinario di parcheggio, incluse le tariffe orarie di sosta;

c.      in caso positivo (disponibilità di posti per disabili) l’operatore alzerà la barriera di ingresso annotando la sosta del disabile e l’ora di ingresso;

d.     all’uscita, il disabile si metterà in contatto con l’operatore presente nella centrale di controllo premendo il pulsante citofonico sulla colonnina di uscita, comunicando il proprio nominativo e il numero di contrassegno, una volta verificato alzerà la barriera consentendo l’uscita dell’utente.

L’APCOA potrà effettuare controlli sulle vetture a sua discrezione

Print Friendly, PDF & Email

One Response to “Disabili: accesso gratuito nei parcheggi privati”

  1. reingeuncoorb ha detto:

    molto interessante, grazie

Leave a Reply